Murari – Amarone della Valpolicella

INTRODUZIONE

Denominazione: Amarone della Valpolicella DOCG;
Provenienza: Italia (Veneto);
Volume alcolico: 14%;
Annata: 2011
Temperatura di servizio: 18-20°C;
Abbinamenti: Brasati e stufati di selvaggina, formaggi intensi e ultrastagionati.
Prezzo medio: 30 €.

 

Ed eccoci finalmente in Italia, la zona di produzione di questo vino è la Valpolicella, fascia settentrionale della provincia di Verona, territorio caratterizzato da clima continentale e terreno calcareo-argilloso. La tecnica di produzione usata per questa DOCG locale (Amarone delle Vapolicella) prevede che le uve (Corvina veronese, Corvinone, Rondinella), raccolte mature, siano messe ad appassire e che non possano essere vinificate prima del 15 dicembre. L’Amarone della Valpolicella è un vino passito secco, perciò, la fermentazione alcolica del mosto termina quando gli zuccheri si sono trasformati del tutto in alcol, non è interrotta, come accade per ottenere i vini dolci. Il vino prima del consumo, deve essere sottoposto ad un periodo di invecchiamento di almeno due anni. Tutti questi processi permettono al vino di acquisire maggiori aromi ma anche maggior struttura, avvolgenza e persistenza.

 

DIARIO DI DEGUSTAZIONE

Nel bicchiere colpisce per il colore rosso granato, di buona limpidezza, arricchito da una bella vivezza che fa presagire ad una buona acidità del vino in bocca. Ottima la consistenza.

Al naso riconosciamo i tipici sentori di un Amarone, partendo dai frutti rossi maturi come lampone ed amarene per arrivare a note di invecchiamento come pepe, mandorla, cannella, cioccolato, muschio e cuoio. Troviamo, in chiusura, anche delicate note fruttate e minerali. All’olfatto colpisce più per la complessità che per l’intensità degli aromi.

In bocca sicuramente l’acidità la fa da padrona, e proprio per questo che  è un vino che lascia un po’ perplessi, dato che non ha quella morbidezza, struttura e persistenza gusto-olfattiva tipiche di un Amarone della Valpolicella.
Nel complesso possiamo sicuramente affermare che siamo di fronte ad  prodotto di buona fattura che, tuttavia,  non rappresenta ciò che ci si aspetta da un vino proveniente da questa zona produttiva, manca di tipicità.

S&D POINTS : 85
Q&P POINTS : 6