Cohiba – Robusto 2014

INTRODUZIONE 

Capa : Cuba

Capote: Cuba

Tripa: Cuba

Prezzo : 22,50€

 

DIARIO DI DEGUSTAZIONE

 

Alla vista si nota una capa perfetta e lucida, quasi oleosa, molto bella da guardare.

 

Al naso i profumi principali sono quelli di legno e frutta secca.

 

All’apertura sono proprio il legno di quercia e la nocciola ad imporsi, la finezza aromatica è evidente fin dai primi puff, come pure la persistenza.

Il primo tercio è di eccezionale complessità e cambi di ritmo, un continuo gioco fra frutta secca, legno di cedro,aromi tostati,  una leggera speziatura e una leggerissima nota di miele.

Continuando in questo tercio, fanno capolino anche qlcuni echi balsamici e per pochissimi istanti anche il cuoio.

Grande è il gioco di sapori (dolce,saporito ed amaricante), insieme ad una forza media, non fanno altro che aiutare gli aromi ad emergere ancora di più.

Il secondo tercio parte con ricchi aromi vegetali e tostati, insieme ai sempre presenti legno di cedro,frutta secca e miele, ma compare il cacao amaro insieme ad una leggera crescita di forza (3,5/5). Cominciano anche a comparire dei problemi di combustione che onestamente non mi aspetto da un Cohiba.

Il tercio finale invece delude in maniera netta rispetto ai precedenti, cala la complessità (essenzialmente come nel tercio precedente, ma senza aromi vegetali e il cacao) e non si avvertono più cambi aromatici.

In poche parole gli ultimi 25 minuti sono di una monotonia che non ti aspetti, oltretutto gli aromi perdono anche in finezza e il sigaro diventa più squilibrato.

Su Cohiba si aprono sempre delle dispute sul fatto che per alcuni costano troppo,mentre per altri sono sigari che meritano di costare molto.

Posso dire di aver trovato un prodotto che per due terzi di fumata, mi ha regalato delle vere emozioni, ma (dopo tre anni di invecchiamento e 22,50 € spesi) mi aspettavo certamente un finale diverso. Il rapporto qualità prezzo, non gioca certamente a suo favore.

 

S&D POINTS : 89

Q&P POINTS : 5