Ettore Germano Alta Langa DOCG Brut

INTRODUZIONE

Denominazione: Alta Langa DOCG;  
Provenienza: Italia (Piemonte);  
Volume alcolico: 12.5 %;    
Vitigni: Pinot nero (80%), Chardonnay (20%);  
Annata: 2010;       
Temperatura di servizio: 6-8°C;  
Abbinamenti:  consumo a tutto pasto: antipasti, primi e secondi di pesce o carne bianca, ma anche formaggi freschi;   
Prezzo Medio: 25 €.      

Il Piemonte ha sicuramente legato la sua immagine vitivinicola alla produzione di grandi rossi come il Barolo. In questo panorama di tradizione, prevalentemente, “rossista” da qualche anno si è affacciata una nuova realtà di qualità, Alta Langa DOCG. Gli spumanti con questa denominazione sono ottenuti con rifermentazione in bottiglia, processo di produzione tanto caro ai non troppo lontani cugini francesi.   

  

DIARIO DI DEGUSTAZIONE 

Giallo paglierino con riflessi dorati. Perlage fine, delicato e persistente, anche se non particolarmente intenso. 

 

Il naso è intrigante,si percepiscono note minerali, frutta secca ma riconosciamo anche la susina, pesca, pompelmo e la classica sfumatura fragrante di burro e crosta di pane, tipica degli spunmanti Metodo Classico. Non colpisce per l’intensità dei profumi, che tendono facilmente a confondersi.   
       
In bocca è fresco e sapido con una ottima persistenza. Possiede grande morbidezza ed avvolgenza. Il vino possiede un bel equilibrio, una volta deglutito lascia una gradevole sensazione di pulizia e grandissima aromaticità .  

Questo spumante è sicuramente un vino di ottima fattura, in grado di confrontarsi con altri spumanti ben più pubblicizzati, Franciacorta DOCG e Trento DOC. Se vogliamo trovargli delle note negaive possiamo dire che all’esame visivo e olfattivo non entusiasma, ma tutto questo viene annullato dalla piacevolezza percepita in bocca. Buona qualità prezzo.  
Alta Langa è una denominazione molto giovane ma ci sono tutti i presupposti per avere prodotti di qualità ancor più levata.

S&D POINT : 84
Q&P POINTS : 8